Visita ufficiale del sindaco Pizzarotti

(Dal portale istituzionale del Comune di Parma)

Apposta la targa di bottega storica da “Foto Medici”

Il sindaco Pizzarotti e l’assessore Casa hanno preso parte al momento insieme ad Andrea e Gabriella Medici, davanti al negozio di borgo al Collegio Maria Luigia.

targa foto medici w

Da oggi davanti al negozio “Foto Medici” è possibile osservare la targa di “Bottega Storica”.

Il sindaco Federico Pizzarotti e l’assessore al commercio ed attività produttive Cristiano Casa, hanno preso parte, questa mattina, al semplice ma significativo momento che ha visto Andrea e Gabriella Medici mostrare con orgoglio la presenza della targa davanti al negozio di borgo al Collegio Maria Luigia.

 Andrea e Gabriella Medici sono i figli dell’ex titolare Giorgio, che aprì la bottega storica nel 1963.

La storia del negozio è negli scatti che si possono intravedere all’interno, appesi alle pareti, dove si possono osservare tante immagini di Parma dagli anni Sessanta ai giorni nostri ed anche qualche curiosità legata alla storia della famiglia Medici.

Il riconoscimento di bottega storica nasce dal fatto che la famiglia Medici svolge la medesima attività, fortemente radicata nel quartiere, dal 1963, quindi da più di 50 anni continuativi, nello stesso locale, dove Giorgio Medici la fondò .

Al suo interno c’è il laboratorio per lo sviluppo di pellicole in bianco/nero e a colori, tuttora in funzione.

Il sindaco Federico Pizzarotti  e l’assessore Cristiano Casa si sono complimentati con con Andrea e Gabriella Medici per l’attività svolta fino ad oggi, in un momento in cui il commercio si sta riprendendo, dopo tempi non facili legati alla globalizzazione ed alle sfide delle nuove tecnologie.

Gabriella ed Andrea Medici hanno ripercorso la storia del padre, Giorgio, che fondò il negozio nel 1963.

 Giorgio Medici veniva dal Venezuela dove, dopo la fine della II Guerra Mondiale, si era trasferito e dove lavorava come fotografo delle Ministero delle Opere Pubbliche.

Dopo il colpo di stato del 1960, fu costretto ad abbandonare la fiorente attività che aveva avviato in Venezuela dove aveva quattro studi e laboratori fotografici. Nel 1963 aprì il negozio a Parma e trasmise la passione per l’arte della fotografia e dello sviluppo fotografico ai figli Gabriella e Andrea che l’hanno portata avanti dopo la sua improvvisa scomparsa nel 1992, fino ad oggi con la stessa passione e l’impegno che hanno fatto di questo negozio un piccolo scrigno pieno di tanti tesori legati alla storia di Parma e del suo territorio.

La Bottega è dotata di apparecchiature per la finitura delle stampe di inizio attività, oggi affiancate da attrezzature per la stampa digitale di ultima generazione.

L’attività conserva i serramenti esterni originali del locale mentre all’interno parte dell’arredamento e delle vetrine sono sempre quelle originali. Infine, pioniera dell’offerta di “servizio fotocopia” (utilizzato in positivo/negativo) “Foto Medici” continua ad utilizzare la “ricetta originale”, preparata con prodotti base, per il trattamento bianco-nero delle foto.